Menu

Integratori di glutammina per atleti

0 Comments

Se siete sulla via del miglioramento della vostra salute o state semplicemente cercando di rimanere dove siete, allora l’integrazione di glutammina può essere qualcosa su cui vale la pena di indagare. Questo è particolarmente vero se siete in un’unità di terapia intensiva o in un ambiente ospedaliero, dove i medici hanno scoperto che i pazienti che hanno bassi livelli di glutammina nel loro corpo hanno maggiori probabilità di soffrire di complicazioni durante l’intervento chirurgico. La glutammina è un argomento di discussione popolare tra i professionisti della salute perché può aiutare a mantenere il sistema immunitario e scongiurare malattie, come quelle che possono provenire da batteri e virus. Per questo motivo, può anche essere molto utile nelle persone che si riprendono da lesioni traumatiche o pazienti gravemente malati.

Tutte le info qui www.guidaglutammina.it

Negli ospedali, molte persone che ricevono una terapia intensiva con una varietà di malattie si trovano in perdita quando il loro corpo è a corto di glutammina. In molti casi, questo porta all’uso di integratori alimentari per cercare di recuperare la glutammina perduta insieme ad altri nutrienti. Tuttavia, alcuni studi dimostrano che l’integrazione di glutammina non sempre ha successo e può effettivamente evitare che alcuni pazienti sottoposti a interventi chirurgici o che ricevono cure critiche si ammalino di più. Questo è uno dei motivi per cui è importante che i medici e i pazienti siano consapevoli di come la glutammina influisce sul corpo e di quanto hanno bisogno di ingerire per ottenerne una quantità sufficiente.

Un tipo di glutammina che la maggior parte delle persone conosce è la L-glutammina, che viene comunemente assunta come integratore sia dagli atleti che dai dietologi. Il problema della L-glutammina è che ha un gusto e un odore sgradevoli, che la rendono un integratore alimentare meno popolare negli ultimi anni. Un’opzione molto migliore per gli individui interessati a provare gli integratori di glutammina sarebbe la L-glutammina cloridrato, che è quasi identica nel gusto e nell’odore, ma non ha il retrogusto sgradevole. Poiché agisce più come un antiacido, non lascia un effetto collaterale a lungo termine come la L-glutammina e può aiutare a rafforzare il sistema immunitario per proteggere i pazienti gravemente malati. Con queste due forme di glutammina, i pazienti possono ricevere la loro dose di glutammina come necessario e possono sperimentare quasi nessun retrogusto o effetti indesiderati dopo.